Pubblicato : ven, lug 8th, 2011

Versace censura gli attivisti della CCC (Campagna Abiti puliti) su Facebook

La casa di moda Versace ha disattivato sulla sua pagina facebook la possibilità per i suoi fan di aggiungere post dopo che alcuni attivisti della Clean Clothes Campaign avevano lasciato decine di messaggi chiedendo che l’azienda abbandonasse il sandblasting, altamente pericoloso per i lavoratori, come tecnica per dare ai loro jeans un look “usurato”.

Il processo prevede che i lavoratori sparino la sabbia ad alta pressione verso i jeans. La polvere entra poi nell’ambiente, esponendo i lavoratori alla silice, che provoca la silicosi nei polmoni. Alla fine, i lavoratori muoiono perché non riescono a respirare più correttamente. Non c’è cura conosciuta.  (leggi tutto)

 

FIRMA  LA  PETIZIONE Versace: Stop Buying Killer Jeans

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Jrt4UKxxq6k[/youtube]

Note sull'autore

- maribù duniverse (madu) Anarco-pacifista-nonviolento con tante primavere alle spalle.

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Bentroviamoci su Reset con un argomento sconsciuto ai più. Su Reset era stato postato l'anno scorso perchè ne aveva parlato PeaceReporter…Buona permanenza e sottoscriviamo perchè portabene e toglie la sfiga di torno che ci arriva da Palazzo ogni giorno…Buone Pesche da FratelMaghetto…
    http://www.reset-italia.net/2010/11/28/jeans-vint

    • madu scrive:

      Grazie per la precisazione. E' importante segnalare che grazie alla campagna partita tempo fa grosse firme come Levi’s, H&M, C&A e Gucci hanno risposto all'appello, mentre Versace ancora non vuole cedere.

      un saluto di pace

      madu

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime condivisioni su Facebook

Archivio

Archivio 2008-2010
Voluntary Disclosure - Rientro dei Capitali
Disclaimer / Credits / Privacy. Per chiedere la rimozione di contenuti si prega di contattarci. Questo blog non è una testata giornalistica. Autori di post e commenti sono gli unici responsabili dei contenuti da essi pubblicati.