Ho ritrovato il video della mia visita al Museo Vichingo di #Stoccolma che feci anni fa per @TuristiPerCaso. È molto interessante perché parla dell’oro dei #Vichinghi, dei loro viaggi, del loro abbigliamento e delle loro abitudini… Soprattutto ci racconta come i Vichinghi non fossero solamente dei predatori (…come siamo abituati a immaginarli, nella versione di Vikings ad esempio!), ma anche dei commercianti e degli agricoltori. Si pettinavano i lunghi capelli, si lavavano e cambiavano i vestiti una volta alla settimana, stiravano persino le loro camicie di lino… Ma la cosa più importante è la navigazione: al museo conservano questa Vinland Card, la mappa che mostra le rotte vichinghe fino in America. Una mappa che indicava con precisione le Isole di Capo Verde! Se i Vichinghi conoscevano così bene Capo Verde erano sicuramente in grado di raggiungere questo avamposto per la traversata atlantica, dove imboccando l’aliseo si arriva sospinti semplicemente dal vento dritto fino in America! Un ragionamento che vale per loro e per altre popolazioni ancora prima di loro… che si collega a tutti i ragionamenti che stiamo facendo sulle popolazioni del Nord e sui collegamenti che precedono le cosiddette scoperte ufficiali…

► Playlist dei Popoli del mare:
► Da dove venivano i Popoli del Mare:
► Il Meteorite Iperboreo:
► Intervista a Felice Vinci, L’Omero nel Baltico (1 parte):
► Intervista a Felice Vinci, L’Omero nel Baltico (2 parte):
► Felice Vinci, il nome proibito di Roma:
► Felice Vinci, ciclopi, triscele, elmi con le corna:
► Widmer Berni, i Popoli del Mare in Turchia:

———————————————————————
Approfondimenti:
► Tutta un’altra storia, il documentario in streaming:
► Tutta un’altra storia, il libro:
► In versione e-book:
► Audiolibro “Un viaggio fra le dee”:

———————————————————————
Copyright © 2020 Tutti i diritti riservati.
È proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, senza espresso permesso scritto dell’autore
Info su

Video originale su YouTube pubblicato da Nomadizziamoci di Syusy Blady. Rating 0



Che ne dici di una pausa?